Tindaro Bellinvia

Email: t.bellinvia[at]yahoo.it

È un sociologo nato e quasi sempre (vedi breve parentesi pisana) vissuto in Sicilia dove per diversi anni ha svolto attività pubblicistica impegnandosi, soprattutto, come editore e direttore di un mensile locale dedicato alla sua città natale: Barcellona Pozzo di Gotto. Quando finalmente ha abbandonato l’attività giornalistica locale, presso l’Università di Messina, si è laureato in Scienze Politiche, ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Sociologia e come se non bastasse ha anche insegnato Sociologia del Diritto, Principi e Fondamenti del Servizio Sociale e Sociologia della Devianza e del Mutamento. Tra le sue pubblicazioni: Xenofobia, sicurezza, resistenze. L’ordine pubblico in una città “rossa”. Il caso Pisa (2013) e Lasciar morire. Burocrazie minime, ambiente, territorio e lavoro in Sicilia (2016). Attualmente lavora in Sicilia come coordinatore di una comunità di seconda accoglienza per minori stranieri non accompagnati (La Casa di Ismail) gestita dalle cooperative Utopia e Oxfam Italia Intercultura.